trova punto vendita vicino a me

ARTICOLI & NEWS

 

Carne, “la carta d’identità” di un alimento sano. Il Gruppo Giaconia per una filiera affidabile

pubblicato il 12 novembre 2018

Si scrive carne, si legge proteine. Si tratta di un alimento che non può mancare nella dieta equilibrata, perché la carne è ricca di minerali. Oggi vi spieghiamo alcune delle proprietà della carne. Le sue proteine, infatti, sono similari a quelle presenti nell'organismo umano, quindi facilmente assimilabili. E poi hanno un elevato valore biologico perché contengono amminoacidi essenziali, fondamentali per il mantenimento dei tessuti umani.

Noi del Gruppo Giaconia siamo attenti alla produzione delle carni. Da oltre trent'anni curiamo con attenzione e passione i nostri allevamenti sparsi tra le verdi Madonie, il Piemonte e l'Emilia Romagna oltre ai nostri capi certificati in Belgio, Francia e Olanda. Una filiera di affidabilità ci spingono a offrirvi prodotti di alta qualità.

L'abc nutrizionale: carne alleata del nostro organismo

La “carta di identità” della carne ha queste caratteristiche: contiene dal dal 50% a circa l’80% di acqua, ma i valori nutrizionali posso variare a seconda del tipo di carne, del sesso, della razza e del tipo di allevamento dell’animale. Come detto, la carne rappresenta una ricca fonte di vitamine del gruppo B (specialmente B12), utili al nostro organismo per i processi nervosi e digestivi. I sali minerali rappresentano circa l’1%, e tra questi il ferro è tra i più importanti perché è presente in forma altamente assimilabile.

Bianca o rossa? Tutte ideali per rinforzare il ferro

Tra le carni bianche vi segnaliamo le carni del tacchino (ricche di ferro) quelle del pollo che contengono pochi grassi e calorie, specialmente nella parte del petto) e quelle del coniglio, particolarmente gustoso e facilmente digeribile, che contiene oltre il 20% di proteine, pochi grassi (circa il 5%) e basso contenuto di colesterolo (circa 60mg per 100g di carne).

Le carni rosse hanno un apporto di ferro maggiore rispetto alle carni bianche. L’apporto di grassi maggiore deriva dalle carni di maiale. Diversamente, le carni di bovino sono più magre, hanno più o meno lo stesso valore proteico del maiale ma una quantità maggiore di ferro.

Ma come cuocere le carni per poter gustare appieno il suo sapore? È preferibile a basse temperature, perché il calore altera la struttura delle proteine e rende la vostra carne più dura e difficilmente digeribile. Potete optare per le carni cotte al vapore o stufate.

Rivolgetevi al personale dei punti vendita del Gruppo Giaconia: avvicinatevi al banco macelleria e fidatevi della qualità delle nostre carni. Un prodotto d'eccellenza per la vostra tavola.